MENU Natuzzi
x
Loading
Open Art

Dal connubio tra Natuzzi e il mondo dell’arte nasce Natuzzi Open Art.

Il progetto prende vita grazie alla straordinaria passione di Pasquale Natuzzi per la bellezza in una delle sue forme più nobili, l’arte. L’idea Natuzzi Open Art prende forma per la prima volta nel 2007 grazie alla collaborazione con Arnaldo Pomodoro per il Salone del Mobile di Milano. Il progetto parte ufficialmente ad aprile 2009, con lo scopo di portare l’arte nei negozi Natuzzi e renderla accessibile, “open”, a tutti. Natuzzi Open Art prevede la collaborazione con artisti contemporanei di diversa formazione a cui viene chiesto di realizzare opere d’arte site-specific da far vivere all’interno dei più prestigiosi flagship store Natuzzi presenti nel mondo. Il primo protagonista è stato lo scultore Giacomo Benevelli. Sono seguite le collaborazioni con Nicola Del Verme e Gianni Basso. Ultima, in ordine di tempo, dicembre 2015, la realizzazione di una installazione ad opera dell’artista francese, Adrien Missika, presso il Natuzzi Store di Miami.

APPROFONDISCI
2007
2007

ASTA CIELARE BY ARNALDO POMODORO

Dalla prestigiosa Collezione Pasquale Natuzzi, l’opera “Asta cielare”, del maestro Arnaldo Pomodoro, scultore e orafo italiano. La scultura, imponente opera in bronzo di 5,20 metri, incastonata a terra, si realizza in un rincorrersi di cromie, giochi di luci e ombre, che armonizza con i colori e la linea essenziale della Collezione Pasquale Natuzzi. La scultura di Arnaldo Pomodoro, oltre ad essere immanente nello spazio, presta anche molta attenzione al rilievo.

2009
2009

MATER NATURA BY GIACOMO BENEVELLI

Una collezione di accessori, sculture in marmo e bronzo legate al tema della matericità e della natura, nata dalla ricerca che Giacomo Benevelli, uno dei massimi esponenti della scultura astratta contemporanea, conduce con l’intento di arricchire le possibilità plastiche dell’accessorio, al di là della mera funzionalità e oltre la fattura di un buon design, conferendogli valore artistico. I multipli delle opere sono entrate appieno a far parte della collezione Natuzzi.

2010
2010

SECRETELY BY NICOLA DEL VERME

La linea di accessori disegnata da Nicola del Verme, stilista eclettico e visionario, nasce per essere sintesi ideale dell’incontro tra due mondi solo apparentemente lontani come quello dell’arredamento e del fashion. Sculture progettualmente rigorose che oscillano tra territori artisticamente confinanti come la scultura e la fotografia. In Secretely c’è il valore e il peso della memoria, quella cara e sempre intima, quella che ha il profumo del ricordo e l’ansia del segreto.

2012
2012

FORMAE AQUAE BY GIANNI BASSO

Una selezione delle più belle foto di Gianni Basso, fotografo internazionale di design e stili di vita, sul tema acqua. Con caparbietà tecnica e intuizione poetica l’artista riesce a convertire le caratteristiche dell’acqua negli opposti: le sue opere sono colore, forma e gesto grafico. Un’incessante ricerca del bello, ed è proprio questa tensione costante verso la bellezza che accomuna il mondo Natuzzi e l’artista Basso che, insieme, esplorano nuove prospettive artistiche.

2013
2013

THE SHAPE OF ENERGY BY FABRIZIO PLESSI

Una installazione di forte impatto realizzata da Fabrizio Plessi per celebrare il dinamismo, il cambiamento e l’energia che da sempre anima Pasquale Natuzzi e la sua azienda. La bellezza primordiale e affascinante della lava, l’elemento protagonista delle opere realizzate dall’artista, sembra scorrere tra i mobili e gli oggetti di design.

2015
2015

ADRIEN MISSIKA

In occasione del grand opening del flagship store Natuzzi a Miami, mercoledì 2 dicembre 2015, sarà presentata l’installazione site-specific di Adrien Missika (Parigi, 1981) – artista francese, attivo tra Berlino e Città del Messico. Missika è stato invitato dalla curatrice Myriam ben Salah per la sua capacità di tradurre l’esperienza personale di un luogo in opere capaci di coinvolgere, di volta in volta, diversi media, dalla scultura alla fotografia, dall’installazione al video. Il progetto ha permesso a Missika di entrare in contatto diretto con la Puglia, storicamente terra di contaminazioni, e con l’azienda in tutti i suoi aspetti legati alla progettazione alla produzione, ma anche alla ricerca sui materiali e alla sperimentazione tecnologica.

Rimani in contatto con il mondo Natuzzi
richiedi informazioni
CONTATTACI